scusate_se_e_poco.gif

Home arrow Archivio articoli arrow ottobre16 arrow - ...ma anche i numeri parlano
- ...ma anche i numeri parlano PDF Stampa E-mail
mercoledì 12 ottobre 2016

Nell'attesa, però, siamo andati a tastare il polso della protesta analizzando concretamente quante sono le adesioni.
La nostra conta ha dato il seguente risultato: su 41 esercizi commerciali ubicati nella Ztl, 17 hanno esposto il cartello "Io non ci sto con la Ztl" (di cui 4 con l'aggiunta "tutti i giorni della settimana", del resto inutile: fortunatamente nessuno contesta infatti la chiusura il sabato e la domenica) mentre 24 non espongono nulla.

Certo, questo non vuol dire che questi ultimi siano di per sé d'accordo con il provvedimento, magari non desiderano essere strumentalizzati politicamente da chi ha preso la guida della protesta; però di sicuro la cosa ha un significato: dei direttamente interessati, solo il 40% ritiene necessario alzare la voce.

Ma quello che ci stupisce di più è il numero dei commercianti che espongono il cartello fuori dall'area Ztl: ne abbiamo contati ben 32, soprattutto nelle vie Loreto, Assunta e Manzoni, che dalla Ztl non saranno toccate.
Come mai? Semplice solidarietà tra colleghi?


- La paura fa 40 (per cento)

C'è anche un altro dato di fatto degno di considerazione: nessuno (nessuno!) degli esercizi ubicati sul lato nord della piazza, quello che di fatto è "pedonalizzato" da sempre perché posto lontano da viabilità e parcheggi, ha sentito il bisogno di aderire alla protesta.
Loro stanno lì da sempre - anzi probabilmente hanno scelto di starci apposta, al momento di acquistare il negozio - eppure non sembra che ne abbiano ricevuto un danno: tutt'altro...

E allora? A noi sembra che questi fatti nel loro complesso dovrebbero condurre a riflettere: il rifiuto della Ztl deriva dall'analisi razionale del rischio concreto oppure è la dimostrazione che, alla fine, i timori partono più da un sentimento diffuso ma generico di insicurezza?
 
< Prec.   Pros. >
© 2019 Il Listone - Lissone
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.