scusate_se_e_poco.gif

Home arrow Archivio articoli arrow luglio15 arrow - Gli altri nicchiano...
- Gli altri nicchiano... PDF Stampa E-mail
mercoledì 22 luglio 2015

Insomma, Cazzaniga si chiama fuori dalla (probabile) polemica che scoppierà contro i suoi colleghi se non vorranno mollare la poltrona e rivendica la sua correttezza morale (unico neo: chiede che vengano scelti nuovi amministratori "slegati dai partiti"; giusto: peccato che non lo siano la maggior parte dei membri del suo Cda!).

Ma fa anche un'altra interessante operazione: rivela che l'accordo di dimettersi nel 2015 era effettivamente chiaro e che l'impegno era stato preso da tutti, senza alcun dubbio.

Adesso perciò chi si para dietro ai cavilli di una norma traditrice o anche si avvale del parere (consultivo) della Regione, in realtà compie un atto magari legittimo ma certamente contrario allo "spirito" di una precisa scelta e manca dunque alla promessa morale.
Cazzaniga lo ricorda ai suoi colleghi di Cda e pure ai politici di minoranza (Lega e Forza Italia) che in Consiglio comunale hanno già cominciato a difendere la posizione dei "loro" eletti: la verità è che avevano promesso.
Parola di presidente.
 
< Prec.   Pros. >
© 2019 Il Listone - Lissone
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.