scusate_se_e_poco.gif

Home arrow Cronache dal Consiglio arrow -- Consiglio comunale dell'11 Settembre 2008
-- Consiglio comunale dell'11 Settembre 2008 PDF Stampa E-mail
lunedì 15 settembre 2008

Due domande 

Per il cronista la ripresa del Consiglio Comunale non ha offerto spunti di cronaca rilevanti, se non l’interrogazione verbale del consigliere R. Beretta circa l’abbonamento alla consulenza della CoNord, Associazione dei Comuni del Nord, simile a quella nazionale dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani). (vedi articolo Obiezione di coscienza "padana")
Entrambe offrono servizi a tutti coloro che sono abilitati all’interno della macchina comunale per avere pareri in diverse materie, dall’urbanistica alla giurisprudenza e alle interpretazioni delle norme.
Un Comune ne ha bisogno, ma quello che ci si chiede è: perchè due Associazioni che svolgono lo stesso servizio?

Viene il dubbio che quella di CoNord, essendo di matrice padana, possa essere una forma di finanziamento “preferenziale”, ormai da dieci anni a questa parte.
Domanda legittima a cui il buon assessore Beretta ha risposto "agitatamente" (al momento era assente il capogruppo della Lega) cercando di motivare. Come? Respingendo l’interrogazione e pontificando a quelli del Listone che sarebbero spariti nel nulla, dalle prossime elezioni, perche’ le liste civiche non valgono niente, non hanno spessore, anzi rompono un po’ troppo ecc..ecc…

Caro Assessore, la invito a studiare da “politico” piu’ navigato, perche’ no? a scuola dal suo capogruppo Meroni.
La sua risposta e’ stata viscerale ma la dialettica politica deve aver origine dalla testa, quando questa e’ attenta e fredda al punto giusto per controbattere legittimamente.
Lasci perdere i toni  da crociata, tipo "voi del Listone fra quattro anni non ci sarete piu’!"
Non si lasci influenzare dal suo Sindaco che, in questi ultimi tempi, non solo e’ profondamente viscerale ma anche irrispettoso di qualsiasi intervento che provenga dai banchi della minoranza.
Certamente, l’abbiamo capito, vorreste una minoranza serena e serafica, e anche accondiscendente: in fondo non dite che non vi lasciamo lavorare bene (un detto di memoria “berlusconiana”).
La cronaca finisce qui.

Tuttavia c’è un'esigenza morale di mettere alcune domande sul tappeto, per tutti i consiglieri, non dimenticando quanto il rientro del Consigliere Cesare Fossati vi abbia infastidito per la sua analisi dell’esperienza precedente e di quella attuale: a noi pare di aver capito che la sua “sofferenza” non sia riferita al fare politica, ma al doversi confrontare con una maggioranza che non fa politica.

Allora ecco le domande sul tappeto, domande che non esigono risposte, ma riflessioni, visto che inizia un secondo anno di legislatura comunale, come un nuovo anno scolastico.

La prima: ci si chiede quale sia l’esigenza dei cittadini di trovare un senso al fatto di vivere a Lissone?
Nelle scelte amministrative ci sta dietro la percezione che siamo una comunita’ civile frammentata che sta perdendo la memoria del suo passato e che non si sente “a casa sua”.
La politica, prima degli affari, deve cercare e costruire risposte alla domanda di senso!

La seconda: quale attenzione si pone alla quotidianita’ che attraversa la vita e la convivenza?
Il bisogno di risposte ai singoli, alle famiglie presuppone un esercizio di ascolto dei cittadini per strutturare risposte adeguate da parte dell’organizzazione comunale. Certamente la capacita’ di ascolto dei cittadini non puo’ essere solo quella dei momenti elettorali oppure di quelle categorie di cittadini che hanno voce e accesso alle stanze del potere, dimenticando quelle persone che non possono mai sedersi ai tavoli su cui si cercano mediazioni e soluzioni.

Sono solo due domande rivolte a tutti i Consiglieri, di maggioranza e di minoranza.
Non interessano tanto le risposte, ma che in ogni atto politico dei consiglieri siano li’ dentro, nella testa, per fare le scelte migliori per la citta’.
Se non ci poniamo le domande fondamentali, ci riduciamo ad  essere degli “alza-mano” oppure dei “controllori” e questo non basta per sedersi con dignita’ in un'aula consiliare.

Auguri a tutti i Consiglieri di un buon secondo anno legislativo!

 
< Prec.   Pros. >
© 2019 Il Listone - Lissone
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.