scusate_se_e_poco.gif

Home arrow I camaleonti

Aperta la caccia ai camaleonti!

Uh, ma quanta gente ha cambiato idea in questo periodo!

Meno di sei mesi fa, quando dicevamo che Lissone era troppo cementificata, che non si poteva andare avanti in questo modo, che ci volevano piste ciclabili e rispetto per il verde, ci rispondevano che eravamo "contro il progresso" e che non volevamo che Lissone si espandesse.

Adesso, invece... sentiteli un po'!

Per fortuna c'è chi pensa alle poltrone
«Il partito in cui ho militato per 13 anni mi ha dato l’ennesima delusione, non c’è rispetto per le persone e il loro lavoro. Ricordatevi, esiste anche chi non vive solo per la ricerca di una poltrona in più»
(Cristina Monguzzi, ex assessore alle Politiche giovanili, Forza Italia, lettera del 13 aprile 2007)


I re del mattone ci sono, e sono pochi
«Quando si sono accorti che il nuovo Piano regolatore non corrispondeva ai desideri dei re del mattone, hanno cominciato a tergiversare, a frenare. Ma non si può continuare a saccheggiare la città di Lissone. Tutto ruota intorno ai grandi interessi del mattone, che sono in mano a pochi»
(Edgardo Gabani, ex assessore all’Urbanistica, Forza Italia, 7 aprile 2007)

Ma parla uno di Forza Italia oppure dell'Uovo del Ponte?
"Siamo in emergenza urbanistica, la città cresce e non sono previsti servizi, ormai è pensata per alloggiare persone ma questa è a mio parere una cosa demenziale. Smettiamola di fare in modo che chiunque abbia un pezzo di terra di pochi metri quadrati possa costruire una palazzina di tre piani. Non è possibile che un lissonese per vedere un centro urbano ben arredato debba andare a Seregno o a Monza, adesso la struttura urbanistica è come polverizzata. Il problema è dotare la città di spazi pensati"
(Luigi Paganelli, avvocato, candidato liberale nelle liste di Forza Italia, 7 maggio 2007)

Peccato che a Lissone le piste ciclabili non ci sono...
"Si potrebbero organizzare delle gite, fissando un punto di partenza in Lissone e poi muovendosi in bici verso altre zone"
(Francesca Mariani, avvocato, candidata per Forza Italia, 7 maggio 2007)

Ruggero Sala è diventato ambientalista?
1 - "Finché non si dota la città di infrastrutture, non si può realizzare neppure una casetta, ma soprattutto a monte sta la discussione del Piano di governo del Territorio, perché da lì si può prevedere il futuro della città."
(Ruggero Sala, ex vice-sindaco, Forza Italia, assemblea di via Pacinotti, 4 maggio 2007)

Eppure 6 mesi fa... la pensava così:
2 - "Attraverso i piani integrati noi riusciamo ad avere opere pubbliche. Certo con sacrifici e a fronte di concessioni di volumetrie, è inevitabile; però riusciamo ad avere delle importanti opere pubbliche, se no con lo Stato attuale, con il piano regolatore attuale non potremmo realizzare opere straordinarie."
(Ruggero Sala, vice-sindaco, Forza Italia, Consiglio comunale, dicembre 2006)
 
3 - "Mi piace il programma della lista in cui c'è spazio per l'ambiente e i trasporti: pensiamo che si debba costruire con oculatezza, con infrastrutture in grado di supportare gli edificati"
(Stefano Manzo, avvocato, candidato di Per Lissone Oggi (Ruggero Sala), 7 maggio 2007)

 

 
© 2017 Il Listone - Lissone
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.