scusate_se_e_poco.gif

Home arrow Archivio articoli arrow aprile12 arrow -- La sedia vuota
-- La sedia vuota PDF Stampa E-mail
venerdì 20 aprile 2012
L’altra sera, al “faccia a faccia” tra gli 8 candidati sindaci lissonesi, ne mancava soltanto uno: Luigi Bognani. Come mai? Forse era malato, come malauguratamente gli è capitato spesso durante questa legislatura e purtroppo anche quando in aula doveva rispondere a qualche interrogazione? Ma no: il giornaletto elettorale curato dal di lui fratello Libero, in distribuzione in questi giorni nelle case lissonesi, assicura che l’ “ex postino” è addirittura “risorto” dalle ceneri di chi nel Pdl lo voleva morto (politicamente parlando) ed anzi è “in gran forma”... E allora, perché non si è presentato a Palazzo Terragni? Forse perché ha capito che, nel suo caso, il silenzio è davvero d’oro: ogni parola che dice, infatti, sono almeno 10 voti persi.

   - La lettera
   - L'asse Ronchi-Bognani
 
< Prec.   Pros. >
© 2019 Il Listone - Lissone
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.