scusate_se_e_poco.gif

Home arrow Cronache dal Consiglio arrow -- Consiglio comunale del 18 Aprile
-- Consiglio comunale del 18 Aprile PDF Stampa E-mail
venerdì 25 aprile 2008

Il fatto e la politica


Le recenti vicende, che hanno coinvolto il Dirigente dell’Ufficio Tecnico e di alcuni costruttori nell’indagine aperta dalla Procura di Monza sul Piano Integrato di Via Giotto- Vasari, sono in prima pagina non solo dei giornali ma dell’ambiente politico della città.

Ed è proprio la politica che si trova spiazzata al punto tale che l’esordio del Consiglio Comunale è stato un “serrare le file e che non se ne parli” finchè le indagini sono in corso.
Tale atteggiamento espresso sia dal Sindaco che dal Segretario generale aveva lo scopo di blindare il tutto e che i consiglieri ne prendessero semplicemente atto. Ma di fronte a questo le minoranze hanno avanzato alcune distinzioni necessarie per fare chiarezza, non in merito all’indagine, ma sul futuro urbanistico-edilizio di Lissone.

E’ il fatto dell’indagine che obbliga la politica ad interrogarsi sulle scelte  di indirizzo politico, obbligo da cui non ci si può esimere.
Già da mesi le minoranze, in particolare il Listone, chiedevano un Consiglio Comunale, aperto o a porte chiuse, in cui si affrontassero le questioni cruciali: quale sviluppo urbanistico, impatto ambientale, intreccio di interessi tra costruttori e maggioranza, ecc…ecc…
Richiesta sempre caduta nel nulla ma che ora il fatto impone e che di conseguenza ha smontato il tentativo di veto a che si porti in aula consiliare la questione nel suo insieme.
Una delle motivazioni sta proprio nella distinzione tra responsabilità politica e responsabilità gestionale-amministrativa, distinzione prevista dalle legge stessa sul funzionamento degli organi del Comune.
La distinzione delle responsabilità non esclude la potestà di controllo sull’attuazione dell’indirizzo politico e nemmeno esclude il collegamento tra il momento della scelta politica e di indirizzo propria degli organi di governo (Consiglio e Giunta) e gli atti consequenziali di mera attuazione-gestione propri della competenza dirigenziale.

Questi principi di distinzione,  di potestà di controllo e di collegamento vanno ritagliati alla situazione contingente che sta interessando il nostro Comune, e perciò le minoranze vogliono e devono portare in aula le valutazioni sulle responsabilità politiche di questa maggioranza e su questo nessun parere, nemmeno del nostro Segretario generale, deve impedirne la discussione, poiché il Consiglio Comunale è sovrano in merito.

Il mettere avanti il segreto istruttorio e la privacy non devono costituire un alibi per nascondere l’esigenza della trasparenza, perché questa maggioranza è più ossessionata dalla privacy e mai dalla trasparenza e c’è voluta l’apertura di una indagine per spingere la politica ad occuparsene per quanto è di sua competenza.
Quindi il fatto dell’indagine richiama la politica al suo vero  ruolo di affrontare le questioni di obiettivi e di strategie in materia edilizia.

Il  Listone è pronto da sempre a questo richiamo e terrà ben distinte le questioni di natura giudiziaria da quelle di natura politica.
Il risultato di questo Consiglio Comunale è stato la presentazione alla  Presidente del Consiglio di un ordine del giorno in cui si chiede “un confronto politico circa le prospettive e i programmi urbanistico-edilizi nel rispetto della segretezza delle indagini in corso”.
Questo ordine del giorno è stato firmato dai Consiglieri delle minoranze e dal capogruppo della Lega Nord Fabio Meroni. E questo è un risultato positivo che ci si augura  dia i suoi frutti per il futuro di Lissone.
L’appuntamento, quindi, al prossimo Consiglio in cui la legalità, la trasparenza, gli obiettivi di governo urbanistico e ambientale di questa maggioranza saranno messi in luce in una discussione politica chiarificatrice e, perché no?, di cambiamento di rotta come noi del Listone ci auguriamo avvenga. Da sempre diciamo che il valore della politica sta anche nel riconoscere “gli errori” e nella capacità di cambiare rotta.

 
< Prec.   Pros. >
© 2019 Il Listone - Lissone
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.