scusate_se_e_poco.gif

Home
-- Che longevi i brianzoli!
sabato 03 dicembre 2016
anziani_longevi.jpgOgni anno "guadagniamo" due mesi e mezzo di vita; almeno i maschi... Sono i dati della speranza di vita, che testimoniano come nella Provincia di Monza e Brianza dal 2002 al 2015 la  vita media maschile (per chi nasce oggi) si è allungata di quasi tre anni e mezzo, passando da 77,9 a 81,4 anni. Per le donne, che però partivano da posizione molto più avvantaggiata, la crescita è stata minore: da 83,6 a 85,2 anni. Si accorcia dunque anche lo storico distacco tra uomo e donna. Sono alcuni dati raccolti dall'Ufficio Statistica del Comune di Monza, che annota pure come i maschietti brianzoli in questa classifica appaiano terzi assoluti in Italia, dopo i colleghi romagnoli di Rimini e Cesena. Le signore invece sono "soltanto" al 23° posto...
 
-- Vittime di mafia a Lissone
venerdì 02 dicembre 2016
claudio_fava.jpgOspite davvero d'eccezione martedì 6 dicembre alla sala della Biblioteca di Lissone: Claudio Fava, vicepresidente della Commissione Parlamentare Antimafia ma anzitutto figlio di Giuseppe Fava assassinato dalla mafia nel 1984 a Catania, presenta il suo libro "Comprati e venduti", dedicato alle collusioni tra il mondo dell'informazione e le mafie ma anche ai cronisti che non si sono piegati ai padrini e alle cosche. Incontro da non perdere. Intanto è stata anche anticipata per il 18 marzo 2017, Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, l'intitolazione di una via ad Ambrogio Mauri, all'imprenditore desiano suicidatosi nel 1997 in piena stagione «Mani Pulite» per reazione contro il sistema delle tangenti che strangolava la sua azienda di costruzione bus.

- Combattere le mafie (anche) con i libri si può. Secondo evento dello "scaffale attivo della legalità" (Comunicato stampa - 24 nov)
- La locandina dell'evento
 
-- Cani senza collare...
giovedì 01 dicembre 2016
cani_gatti.jpgAhi ahi: la campagna di educazione civica e controllo sui proprietari di cani, in corso a Lissone con mezzi di sensibilizzazione pubblica (cartelloni e manifesti), comincia a restituire dati allarmanti. Per esempio a Lissone sarebbero almeno il 40% gli animali tuttora privi del prescritto  microchip o del tatuaggio di riconoscimento, cosa che non solo espone il padrone a sanzioni ma anche esclude l'animale dall'anagrafe comunale e - in caso di smarrimento - ne rende molto più difficile il ritrovamento.

   - ...e mici senza gattare
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 4 di 3920
© 2016 Il Listone - Lissone
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.